Come scegliere una polizza per la moto



Prima di scegliere una polizza per la moto è necessario avere il patentino in regola: dal 2004 i minorenni ed i maggiorenni senza patente di guida devono conseguire il patentino o certificato di idoneità per ciclomotore, altrimenti l’assicurazione non ha alcun valore e non potrà quindi coprire le spese in caso di eventuali incidenti, furto ed incendio. Si tratta di una scelta molto importante per le nostre finanze.

Avere un’assicurazione moto adeguata alle proprie esigenze rappresenta una scelta responsabile, è importante quindi valutare i diversi preventivi offerti dalle varie compagnie senza però prescindere dalla considerazione dei propri bisogni, non vanno poi trascurati i nuovi prodotti offerti sul web: di fatto risultano davvero competitive le polizze delle compagnie online che propongono dei prezzi alquanto vantaggiosi dal momento che riescono ad ammortizzare i costi proponendo dei servizi completi e molto soddisfacenti.  Per legge si deve attivare un’assicurazione per responsabilità civile simile all’Rc auto, nel caso delle due ruote la polizza deve essere stipulata tenendo conto di specifiche caratteristiche. Si può optare per le assicurazioni annuali, se si usa la moto quotidianamente, in alternativa si possono siglare delle polizze periodiche se si fa un uso mirato del veicolo per un periodo preciso nell’anno, si tratta delle cosiddette “polizze a consumo o temporanee” che rispondono quindi ai bisogni di quella categoria di motociclisti che impiegano la moto sporadicamente, si tratta di assicurazioni semestrali, trimestrali, giornaliere; altre tipologie di polizze possono persino essere commisurate ai chilometri si tratta dell’assicurazione “al chilometro” che prevede un premio fisso a cui si aggiunge una quota relativa agli effettivi chilometri percorsi, per cui al momento della stipula del contratto si può scegliere il chilometraggio da pagare, in caso di superamento del percorso in Km è necessario versare alla compagnia assicurativa un surplus del prezzo, in base ai chilometri percorsi in più.

Come le assicurazioni auto anche quelle moto possono prevedere una durata transitoria per cui è bene scegliere una polizza per la moto temporanea che si articola in diversi prodotti, offrendo l’opportunità di risparmiare in base all’effettivo uso del veicolo della durata in mesi, in settimane, in giorni, inoltre può essere attivata anche solo per un giorno su 365. Si può anche procedere con la sospensione dell’assicurazione annuale della propria moto ma per un periodo di tempo limitato, per cui bisogna stabilire il periodo minimo previsto dalle compagnie e gli eventuali costi di riattivazione della polizza.


SHARE THIS
Previous Post
Next Post